24.1 C
Rome
Maggio 24, 2024
FocusInnovazioneManagement

L’ ecommerce si fa più green. Merito di eLogy

Piattaforma fondata da Marco Lanzoni e Giorgio Fioravanti  

Sapevate che localizzare le merci fa risparmiare più di 800 tonnellate di CO2 in un anno?

A dircelo, un’analisi curata da  eLogy e dai suoi fondatori, Marco Lanzoni e Giorgio Fioravanti, che due anni fa hanno creato un software che rederà l’ecommerce più green. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire come si arriva alla possibilità di vendere risparmiando su tempo e rispettando l’ambiente.

“La piattaforma – ci fano sapere i due – verifica in tempo reale la disponibilità della merce nel magazzino più vicino al cliente per risparmiare su costi di trasporto e livelli di emissione. eLogy ha lo scopo di valutare l’impatto ambientale della logistica e-commerce e allo stesso tempo definire delle soluzioni guida per ridurlo. Abbiamo infatti stimato che un e-commerce può generare un impatto positivo duraturo riducendo i livelli di emissione di CO2 nelle fasi di consegna delle merci. E questo, sfruttando i magazzini di prossimità.  Far partire l’ordine dal magazzino più vicino al consumatore finale permette di ottimizzare il più possibile le tratte di consegna e ridurre drasticamente il livello di emissioni prodotte. Un esempio: un e-commerce che effettua 2mila spedizioni mensili dall’Italia alla Spagna, produrrà in anno emissioni di CO2 (0,075 chilogrammi di CO2 per tonnellata-chilometro) pari a 1.350.000 chilogrammi di anidride carbonica. Il valore medio del fattore di emissione per il trasporto può variare di molto, se la gestione diviene più efficiente, ottimizzando il più possibile le tratte di consegna. Localizzando la gestione logistica solo in Spagna e coordinando in un’unica stazione centrale i processi di approvvigionamento e previsione degli ordini, le emissioni di CO2 in un anno equivarranno a 540 mila chilogrammi”. Pertanto, risolvere la sfida dell’ultimo miglio logistico, permette di risparmiare fino a 810mila chilogrammi di CO2 in un anno, che corrispondono a circa 400 viaggi in treno da Milano a Roma e ben 140 voli andata e ritorno tra Londra e Roma.

“Solo digitalizzare la filiera della supply chain – spiega Marco Lanzoni (in foto) CEO e founder di eLogy – può portare alla costruzione di una logistica sostenibile, implementando sempre più soluzioni green e tecnologie innovative per supportare le aziende nella loro transizione verso un e-commerce sempre più attento all’ambiente. La nostra analisi ha evidenziato come portare la merce vicino al cliente minimizza l’impatto ambientale. Non solo. La localizzazione dinamica dei magazzini permette una gestione più efficiente e misurabile, anche in ottica dei costi sostenuti”.

Un’unica piattaforma più soluzioni

L’Ai ha poi un ruolo centrale in eLogy: l’intelligenza artificiale raccoglie i dati di andamento di ordini, inventario, tratte, che vengono poi utilizzati per analisi predittive e raccogliere informazioni preziose su come ottimizzare il lavoro. Dall’altro lato, è utilizzata nella gestione dei magazzini e nella selezione dei tragitti e dei corrieri.

Grazie al magazzino on demand, è possibile rimanere aggiornati in tempo reale sui processi che derivano dalle attività degli e-commerce, in particolare, per tutte quelle azioni legate alla gestione logistica e alle spedizioni. Chi acquista online si aspetta un servizio in tempi brevi, efficiente ed ora anche green.

La piattaforma permette di gestire ordini e spedizioni localizzando i magazzini vicino ai clienti per ottimizzare costi ed emissioni di tragitto.

L’algoritmo proprietario seleziona il corriere al miglior prezzo – la rete è internazionale – ed affida la spedizione. L’ordine appena preso in carico verrà associato ad un tracking link personalizzato per sapere sempre dove si trova la merce. I dettagli come peso, dimensione ed indirizzi risultano facilmente visualizzabili – quelli errati vengono immediatamente individuati – riducendo al minimo il margine di errore. Non solo, viene fornita ad ogni singolo utente la propria dashboard personalizzata, dalla quale si possono ottenere report e analisi, ma è possibile gestire l’evento del cosiddetto carrello abbandonato. Tramite il servizio clienti, chat ed email e se lo si desidera, attivare campagne marketing personalizzate. Questa funzione garantisce un aumento del grado di soddisfazione del cliente.

Ottimizzazione delle tratte e facile tracciabilità: la sfida dell’e-commerce internazionale

Oramai siamo abituati a consegne veloci, precise, flessibili e tracciabili. Chiaramente è più difficile garantire un servizio di questo tipo da un confine all’altro. Nell’e-commerce internazionale, la fiducia e l’affidabilità giocano un ruolo fondamentale. Ogni Paese prevede le proprie procedure, a cui è necessario conformarsi con la massima precisione.

Nei primi tre anni di attività eLogy ha raggiunto un fatturato di 8 milioni di euro e avviato un piano di espansione in nuovi mercati culminato con l’apertura di una filiale in Spagna, che al momento copre circa il 25% del fatturato. Ma si guarda con attenzione ai Paesi dell’Est.

Elogy consente di gestire il proprio inventario e gli ordini in maniera facile ed intuitiva in diversi mercati, grazie alla presenza di 12mila metri quadrati di magazzini in più nazioni e alla piattaforma multilingue. L’internazionalizzazione, ha permesso ad Elogy di gestire spedizioni in ben dodici Paesi nel mondo: oltre all’Italia, in Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Romania, Stati Uniti, Canada, Australia, Belgio, Olanda e in Lussemburgo.

La progressiva crescita della piattaforma, porterà Elogy a rafforzare ulteriormente la sua quota di mercato anche nel resto dell’Europa e puntare oltre, fino all’America Latina. Stringendo partnership con le strutture logistiche presenti nei vari Paesi, in un’ottica sempre più multimagazzino, riducendo costi, numero di spedizioni e consumi.

eLogy

Fondata nel 2019 a Roma da Marco Lanzoni e Giorgio Fioravanti, eLogy propone un applicativo software tecnologicamente avanzato, scaturito dall’esigenza di portare l’attività della logistica al passo con il forte sviluppo dell’e-commerce. La piattaforma

consente di gestire tutti i servizi logistici per e-commerce: logistica in entrata, di magazzino e logistica di spedizione. Agevola inoltre la gestione integrale di tutte le aree fondamentali dei processi di vendita e post vendita. Attualmente eLogy è presente con i propri uffici e magazzini in Italia, a Roma e in Spagna, a Barcellona. E di recente anche in Polonia.

La Redazione

Leggi anche

Oracle è vicino alle imprese nella trasformazione digitale

Cinzia Ficco

La statalizzazione della responsabilità delle aziende

Cinzia Ficco

Investimenti in tecnologie climatiche: costi e ruolo crescente dei venture capital

Cinzia Ficco