18.1 C
Rome
Maggio 24, 2024
Azienda Top

Pharme, piattaforma che accede al gestionale delle farmacie, presto in un’app per smartphone

L’idea di cinque giovani di Mazara del Vallo con meno di 25 anni

Anche il settore farmaceutico è in continua evoluzione per adattarsi alle esigenze della popolazione, come dimostrato dal VI rapporto sulla farmacia, realizzato da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma, in cui si rileva che l’88,5% delle farmacie offre anche la possibilità prenotare farmaci non disponibili al momento dell’acquisto e di tornare per il ritiro una volta pronti alla vendita.

Nonostante l’utilità di questo servizio, da un lato, il farmacista si trova a dover gestire un numero considerevole  di problematiche legate alla gestione degli ordini con tempi a disposizione molto ridotti. Dall’altro, il cliente deve recarsi nuovamente in farmacia per il ritiro dei prodotti non disponibili al primo tentativo.

É in questo contesto che l’innovazione tecnologica riveste un ruolo cruciale e per rispondere a queste esigenze nasce Pharme, una piattaforma gratuita che semplifica l’acquisto dei prodotti per i clienti e dà supporto ai farmacisti. pharme.it

Con Pharme è possibile verificare la disponibilità del farmaco nella farmacia di fiducia, o in altre nelle vicinanze, ampliando il campo di ricerca in caso di urgenza. Ma si può anche prenotarlo direttamente dalla piattaforma e successivamente recarsi per l’acquisto oppure, in caso di mancata disponibilità momentanea, ordinarlo. L’obiettivo è migliorare il contatto tra il farmacista e il cliente, offrendo qualità ed efficienza.

Rispetto alle altre piattaforme, Pharme ha accesso al gestionale delle farmacie. Di conseguenza il cliente può sempre sapere se il prodotto di cui ha bisogno è presente in magazzino oppure deve essere ordinato. In caso di indisponibilità temporanea, una volta selezionato il farmaco, verrà inviata una notifica con l’indicazione di quando recarsi in farmacia per l’acquisto.

“Tutto ciò senza alcuna perdita di tempo – spiega Filippo Tavormina co-founder di Pharme – Questa soluzione digitale non solo semplifica il processo di acquisto dei farmaci, ma contribuisce a ottimizzare il lavoro dei farmacisti e a migliorare l’esperienza dei clienti”.

La realtà è nata a Mazara del Vallo, in Sicilia, dove un gruppo di giovani studenti universitari under 25 sta scrivendo una nuova pagina nella storia dell’innovazione, guidati dall’intuito dei fondatori, Filippo Tavormina e Alessandro Gallo.

Ai due giovani talenti, si sono presto aggiunti Sofia Perrone, Nicola Amato e Mario Gazzara.

Ognuno di loro si concentra su un’area specifica, come: la gestione amministrativa, lo sviluppo della piattaforma e la comunicazione.

Le prime a credere in questo progetto, sono state alcune farmacie di Mazara del Vallo, Palermo e Roma.

Nel futuro di Pharme c’è l’intenzione di lavorare per approdare in nuove città. Tra breve saranno coinvolte farmacie di Napoli, Torino e Milano.

Tutto il team sta lavorando perché la piattaforma online possa diventare presto una applicazione da utilizzare sul proprio smartphone. Si sta pensando alla possibilità di far effettuare il pagamento del farmaco nella fase di prenotazione per semplificare il processo d’acquisto.

E’ un servizio B2B, ma anche B2C che tende a diventare nazionale.

La Redazione

Leggi anche

Innovazione: inaugurato il nuovo spazio espositivo della Fanuc

Cinzia Ficco

Cartotecnica: compie 70 anni l’azienda che crea opere d’arte più che in serie

Cinzia Ficco

Forever Bambù avvia oggi la nuova raccolta aperta a tutti gli investitori

Cinzia Ficco