24.1 C
Rome
Maggio 24, 2024
Azienda TopEvoluzioneInnovazioneMarketing

A Oderzo la fabbrica a sistemi manifatturieri intercambiabili, leader globale nell’automazione domestica

Si tratta di NIce, guidata da Roberto Griffa, che conta oltre 2.800 persone con più di 30 nazionalità


A Oderzo, ( TV), opera Nice, uno dei leader globali nell’ Home Management Solution, automazione domestica e smart home, mercato che secondo l’Osservatorio del Politecnico di Milano in Italia varrebbe 800 milioni di euro e vivrebbe una crescita continua negli ultimi anni.

Fondata nel 1993, ha tracciato la storia delle soluzioni intelligenti per la casa. La sua nascita è stata guidata dalla passione e dal sogno di Lauro Buoro, che ancora oggi ricopre la carica di Presidente. niceforyou.com

“Il nome Nice è un omaggio alla città di Nizza, in Francia – afferma Juan Pablo Boz (in foto), chief marketing officer Nice –  dove aveva sede la primissima filiale dell’azienda, e all’aggettivo inglese nice [nais[, che rappresenta concetti a noi cari, come bellezza, raffinatezza e affidabilità, in linea con la visione e il design di Nice. La sua mission? Disegnare il futuro delle abitazioni connesse e contribuire in modo concreto al miglioramento della vita quotidiana all’interno di ogni abitazione, mettendo a servizio delle persone una tecnologia accessibile e un design che parta da bisogni ed emozioni. L’obiettivo è quindi  creare spazi abitativi in cui si realizzino benessere, efficienza e sicurezza, riducendo al minimo le complicazioni e lo stress. Con Nice andiamo oltre la semplice progettazione di dispositivi innovativi: intendiamo prima di tutto costruire esperienze memorabili con il nostro brand”.

L’azienda ha compito 30 anni l’anno scorso. “Durante questo periodo – continua Boz-  abbiamo registrato vari traguardi che ci hanno portato ai principali mercati internazionali. Nel 2023, abbiamo consolidato le operazioni in Nord America dopo l’acquisizione di Nortek Security & Control nel 2021, ora nota come Nice North America. Sempre nel 2023, abbiamo inaugurato la sede di Nice Brazil a Limeira, dopo 10 anni di presenza nel Paese. Questa Smart Factory è un modello di eccellenza sostenibile e un punto di riferimento strategico per la crescita in America Latina”.

Oggi, Nice offre un portfolio completo per la gestione intelligente della casa. Le soluzioni sono integrate in un ecosistema aperto, consentendo di gestire tutte le automazioni domestiche e creare scenari personalizzati.

“Nel corso dell’ultimo anno – ancora il CMO – abbiamo unificato le linee di prodotto sotto un unico marchio, focalizzandoci su innovazione, connettività, persone e sostenibilità. Quest’ultima per noi è più di un valore. Si tratta di un impegno globale, tangibile in ogni aspetto della vita aziendale: dal green design del prodotto al contributo concreto per ridurre l’impatto ambientale dell’intera filiera. Nel 2023, abbiamo pubblicato il secondo Bilancio di Sostenibilità dal titolo Welcome to the Nice Future, che dimostra l’allineamento con gli obiettivi definiti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Nice ha fissato target ambiziosi per la riduzione della carbon footprint entro il 2030, con l’intento di raggiungere il Net Zero entro il 2050. L’efficienza energetica è una priorità. Nel 2022, abbiamo registrato un aumento del 58% del consumo di energia verde certificata, raggiungendo il 33% del consumo totale: un passo importante per raggiungere l’autosufficienza energetica o il 100% di energia rinnovabile con garanzia di origine entro il 2025”.

E non è tutto. Nice ha abbracciato un approccio di economia circolare, riciclando l’84% dei rifiuti provenienti dagli stabilimenti industriali nel 2022. L’anno scorso l’azienda ha supportato due progetti di Open Innovation in collaborazione con startup e università.

“Uno di questi – spiega – mira a individuare materiali biobased per sostituire alcuni componenti plastici dei motori da garage e cancelli, l’altro si concentra su nuovi modelli di business per estendere la vita utile delle automazioni con soluzioni ricondizionate”. Questo ha spinto Nice a mettere in atto una strategia “One Brand, One Company”,  fortemente supportata dal Marketing, che definisce e comunica i valori e l’ambizione globale dell’azienda.

L’obiettivo principale del nostro team Marketing? “E’ – risponde –   accrescere e consolidare la brand awareness di Nice. Per realizzarlo, da un lato coordiniamo i team locali per rafforzare l’identità di marca in tutti i mercati, dall’altro mettiamo costantemente al centro della narrativa aziendale la value proposition del brand. Come team Marketing, comunichiamo costantemente i traguardi dell’azienda: le soluzioni, i progetti, la crescita globale. Ma soprattutto, mettiamo in luce chi contribuisce a comunicare l’energia e l’efficacia dell’innovazione. All’interno di questo percorso, fiere ed eventi sono momenti fondamentali per presentare direttamente le nostre soluzioni, offrendo un’esperienza pratica agli stakeholder coinvolti”.

Per Nice il 2024 si è aperto con due appuntamenti internazionali di grande rilevanza. A gennaio, durante l’ISE di Barcellona, il principale evento nel settore audiovisivo e della system integration, Nice ha presentato l’integrazione senza soluzione di continuità di due piattaforme chiave: Yubii Home Pro e Home Management System, all’interno di un unico ecosistema. “Abbiamo dimostrato – chiarisce – di poter far evolvere l’esperienza dei consumatori all’interno delle proprie case, rendendole più confortevoli, sicure e sostenibili.

A febbraio, Nice ha partecipato alla fiera R+T a Stoccarda, dove ha avuto l’opportunità di mostrare la propria competenza nei settori Sun Shading e Gate& Door. Durante l’evento, Nice ha presentato in anteprima oltre 50 innovazioni, dimostrando il proprio know-how e la capacità di anticipare le esigenze del mercato. Questi appuntamenti hanno contribuito a rafforzare la presenza globale di Nice.

Guidata dallo Chief Executive Officer, Roberto Griffa, Nice oggi conta su un’organizzazione di oltre 2.800 persone con più di trenta nazionalità differenti e distribuite su cinque continenti. Dispone di quindici centri R&D e tredici stabilimenti produttivi e offre i propri servizi a clienti e partner in più di 100 Paesi.

Dal 2018, Nice ha completato sette acquisizioni strategiche in Europa e in Nord America per un valore complessivo di quasi quattrocento milioni di euro. Nel 2023, in linea con la nuova fase di sviluppo e crescita, l’azienda ha consolidato una partnership con il fondo FSI, primario investitore istituzionale italiano nella tecnologia.

In Italia, Nice è presente con l’headquarter di Oderzo (TV) — che impiega complessivamente oltre 500 dipendenti — presso cui si trovano gli stabilimenti produttivi Gate e Screen, l’R&D e TheNicePlace, un’area di oltre tremila metri quadrati dedicata all’incontro, allo scambio, alla condivisione e alla generazione di conoscenza. Lì Nice sviluppa soluzioni intelligenti che coniugano tecnologia, design, facilità d’uso, alte prestazioni e sostenibilità, rappresentando i valori del Made in Italy nel mondo.

L’offerta Nice? Copre una gamma completa per l’automazione di cancelli, garage, sistemi per schermature solari, sistemi di parcheggio, sistemi di allarme wireless e home security, per applicazioni residenziali, commerciali e industriali, sistemi smart e connessi per applicazioni residenziali e commerciali, per i settori della sicurezza, controllo accessi, IA (Intelligenza Artificiale), health & wellness, controllo e power/AV.

Gli stabilimenti produttivi di Nice si trovano in Italia, Polonia, Germania, USA, Canada, Sudafrica, Australia e Brasile. “L’azienda – fa intendere Boz – sta evolvendo progressivamente in una realtà caratterizzata da sistemi manifatturieri intercambiabili, in grado di integrarsi in modo modulare o  sostituirsi secondo necessità. Adottando il concetto di Industria 4.0 e oltre, con un approccio scalabile e modulare, Nice si proietta già verso uno step 5.0. Sfruttando appieno le potenzialità offerte dalle tecnologie dell’intelligenza artificiale, come la mixed e la virtual reality, è all’avanguardia nell’ottimizzazione dei processi produttivi. Questo approccio è rappresentato dalla nuova sede di Nice in Brasile, dove l’azienda è leader di mercato, situata a Limeira, nello stato di San Paolo. L’innovativo complesso industriale, inaugurato nel 2023, è stato progettato dal prestigioso studio MCA – Mario Cucinella Architects ed è concepito come una Smart Factory, un punto di riferimento per l’architettura industriale sostenibile e un hub internazionale di ricerca e sviluppo.

Anche in Italia, le linee di produzione Nice dedicate alle automazioni per cancelli, porte da garage, controllo accessi — e a partire da maggio 2022 anche per la linea Industrial Door per l’automazione e il controllo di porte industriali — sono collocate nella sede di Oderzo (TV) all’interno di una Focused Factory di undicimila metri quadrati. Per quanto riguarda la struttura aziendale, Nice è organizzata in Business Unit strategiche, ciascuna specializzata e dedicata a un particolare segmento di business.

All’interno delle singole Business Unit vengono definite le strategie di prodotto e del mercato. Le Business Unit che attualmente fanno parte dell’organizzazione aziendale sono: Gate, Door, Sun Shading Solutions, Home Management Solutions.

La strategia di sviluppo del Gruppo Nice, è da sempre sostenuta da una forte spinta alla sostenibilità e alla digital transformation, si fonda sui seguenti valori chiave: customer centricity, con focus sull’utilizzatore finale come decision maker principale; rafforzamento del business, in particolare nei mercati di Francia, Germania e Nord America; specializzazione in Business Unit, con incremento costante nei settori Home Automation, Security, Smart Home, e un ampliamento delle aree Health&Wellness e controllo Audio/Video; integrazione dei marchi e convergenza verso un unico brand, Nice.

Per consolidare la propria posizione di leadership nel settore e di guidare l’evoluzione progressiva dell’automazione a livello globale, Nice investe con continuità nei quindici centri R&D distribuiti tra Italia, Germania, Polonia, Brasile, USA, Sudafrica, Canada, India, Russia, Australia e Cina. In questi hub operano circa quattrocentocinquanta professionisti altamente specializzati che formano il team R&D internazionale di Nice”.

Come si è detto più volte la sostenibilità è  al centro della strategia ed è l’input di una costante trasformazione culturale e un completo rinnovamento del modo stesso di fare impresa.

Oggi l’azienda è impegnata nel programma di sostenibilità a lungo termine denominato “NiceLoveEarth”, lanciato nel 2021, finalizzato a contribuire attivamente allo sviluppo sostenibile attraverso quattro pillar — Governance, Environment, Product e Social — di cui Nice pubblica annualmente gli sviluppi nel Bilancio di Sostenibilità.

“Nice – conclude – è partner di Progetti di grande impatto architettonico in contesti pubblici e privati. Tra le recenti realizzazioni spiccano il grattacielo Sinar Mas Plaza di Shanghai, il complesso Bluewaters Island di Dubai, gli aeroporti internazionali di Istanbul e Roma Fiumicino, il Marina Bay Sands Hotel di Singapore, l’headquarter Vodafone di Lisbona, l’IBM Pavillon di Milano e Messe Stuttgart di Stoccarda. Nice non è presente solo in progetti di rilevanza architettonica, ma anche in collaborazioni globali in ambito sociale e ambientale. Alcuni esempi: ospedale di chirurgia pediatrica di Emergency in Uganda, la casa di riposo La Roseraie di Beaupréau en Mauges, in Francia, realizzazione basata sull’architettura biofilica per SanLucar Fruit — produttore e distributore globale di frutta e verdura di alta qualità — a Valencia, in Spagna”.

Nel 2023, Nice ha ricevuto riconoscimenti di settore durante il CEDIA Expo di Denver (USA). Nel contesto dell’evento EI Live! Europe di Farnborough (UK), l’azienda è stata premiata con gli Smart Building Awards for Best Dedicated Touch Screen Controller and Best Software Release per Home Management OS 8.8. Il telecomando multifunzione HR40 è stato premiato al CES a Las Vegas (USA) con il 2024 CES Innovation Award. In Italia, Nice è stata riconosciuta da Deloitte come Best Managed Company e l’analisi condotta da ItalyPost l’ha annoverata tra lemille Imprese Best Performer.

Cinzia Ficco

Leggi anche

Sostenibilità e digitale: un aiuto alle Pmi ora viene dall’Osservatorio del Politecnico di Milano

Cinzia Ficco

Le Idee ‘mai viste prima’ che rivoluzionano l’economia

Cinzia Ficco

Manuele Lucisano: “Stampiamo plastica per salvare il pianeta”

Cinzia Ficco