17.2 C
Rome
Aprile 12, 2024
FocusManagement

Le Risorse Umane: efficaci mediatori del cambiamento

Fondamentale un monitoraggio continuo del benessere aziendale


In questo periodo storico, le Organizzazioni di ogni tipo si trovano di fronte a un’epoca di cambiamenti senza precedenti sia all’interno che all’esterno. Questa situazione richiede sempre più progetti e iniziative mirate a gestire il cambiamento in modo efficace. Gli obiettivi primari sono il mantenimento della competitività, la promozione dell’innovazione, il supporto alla crescita e la creazione di una cultura di apprendimento. L’evoluzione del ruolo delle Risorse Umane è parallela a questa necessità crescente, poiché ora sono sempre più impegnate nel sostenere il cambiamento e nel padroneggiare l’arte della gestione strategica del rinnovamento, nota come sviluppo organizzativo.

Il monitoraggio del benessere organizzativo, che include sia il benessere fisico che quello psicologico dei dipendenti, diventa cruciale, poiché è direttamente legato all’aumento delle prestazioni complessive dell’ organizzazione. Troppo spesso, i tentativi di innovazione si sono trasformati in fallimenti, con numerose aziende che hanno incontrato difficoltà durante fusioni, riorganizzazioni e nuove strutture organizzative. Questa esperienza ha sottolineato la necessità urgente per le Risorse Umane di dimostrare competenza nella gestione efficace del cambiamento.

Pertanto, la gestione del cambiamento è diventata sempre più importante e continuerà a esserlo in futuro. Secondo la nostra opinione, le competenze chiave che le Risorse Umane devono padroneggiare per diventare efficaci Mediatori di Cambiamento includono:

1. Consapevolezza Sistemica dell’Organizzazione: Comprendere profondamente l’organizzazione, le sue dinamiche e le influenze interne ed esterne.

2. Diagnosi dei Problemi di Performance: Identificare in modo accurato i problemi di performance spesso nascosti.

3. Costruzione di Partnership nel Leadership Team: Coinvolgere il team di leadership e far sì che si sentano coinvolti e responsabili.

4. Definizione di una Visione Chiara: Comunicare una visione chiara e coinvolgente per ispirare tutti i dipendenti.

5. Agenda di Leadership: Definire chiaramente i ruoli dei leader in tutte le aree dell’ organizzazione.

6. Gestione delle Emozioni, Resistenza e Conflitti: Gestire le emozioni, affrontare la resistenza e gestire i conflitti in modo costruttivo.

7. Sviluppo della Maturità Psico-Emotiva: Migliorare la capacità di gestire le sfide psicologiche ed emotive legate al cambiamento.

In conclusione, la gestione del cambiamento è un elemento chiave per il successo delle organizzazioni in questo periodo di evoluzione costante, e le Risorse Umane svolgono un ruolo cruciale nell’aiutare le organizzazioni a navigare in questo ambiente in rapida mutazione.

Alessandra Bussi Moratti, Psicologa – Family Business Counselor

Leggi anche

Camera Commercio Torino: i nuovi servizi del Portale Etichettatura? Su certificazione e ambiente

Cinzia Ficco

Investimenti in tecnologie climatiche: costi e ruolo crescente dei venture capital

Cinzia Ficco

“Il servizio eccellente? Interattivo ed emotivo”

Cinzia Ficco