18 C
Rome
Giugno 12, 2024
Focus

Internazionalizzazione delle imprese: altri 400mila euro dalla Camera di Commercio di Bari

Il nuovo stanziamento si aggiunge ai 350 mila già previsti. Domande entro il 7 giugno


Sarà integrato con ulteriori 400mila euro il bando “Voucher Internazionalizzazione – Anno 2024” della Camera di Commercio di Bari, che consente alle imprese di operare sui mercati internazionali, assistendole nell’individuazione di nuove opportunità di business nelle aree già presidiate e nello scouting di nuovi o primi mercati di sbocco. Lo ha deciso la Giunta camerale nella seduta odierna.

«Il nuovo stanziamento si aggiunge ai 350mila già previsti e si è reso necessario per le numerosissime istanze pervenute – ha dichiarato la presidente dell’ente barese, Luciana Di Bisceglie (in foto) – nella necessità di soddisfare le richieste di quante più imprese possibili. Un simile riscontro premia la nostra misura di sostegno, che ha incontrato il favore di tanti operatori economici interessati ai mercati esteri. Il bando, infatti, intende sostenere la crescita della loro competitività attraverso un sostegno finalizzato all’acquisizione di servizi e favorire l’avvio e lo sviluppo del commercio internazionale, anche attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, comprese le opportunità offerte dalle tecnologie digitali».

Destinatari: MPMI aventi sede legale e/o unità locale operativa nella circoscrizione territoriale di competenza della Camera di Commercio di Bari.

Le domande devono pervenire entro le 13 del 7 giugno 2024.

Regime di Aiuto: Gli aiuti di cui al Bando sono concessi in regime “de minimis”, ai sensi del Regolamento n. 2023/2831 del 13 dicembre 2023 adottato dalla Commissione Europea (GUUE L/2023 del 15.12.2023).

Modalità di invio delle domande: La modalità di invio della domanda sarà telematica e potrà essere effettuata direttamente dall’impresa o avvalendosi di intermediario, attraverso specifica procura, utilizzando esclusivamente l’applicativo messo a disposizione da Infocamere per la gestione dei contributi.

Istruttoria delle domande: è prevista una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Erogazione del contributo: il contributo a fondo perduto sarà erogato, in un’unica soluzione, al netto delle ritenute di legge, a seguito di rendicontazione degli investimenti effettuati nell’ambito delle attività previste.

Per ulteriori info e modulistica ba.camcom.it/info/bando-voucher

Leggi anche

“Attenzione ai grandi tristi in azienda. Un peso per chi si prepara alle sfide future”

Cinzia Ficco

Il neuromarketing aiuta i brand a modellare i messaggi ed evitare investimenti inutili

Cinzia Ficco

Istat: Rapporto Annuale 2024. La situazione del Paese

Cinzia Ficco