26 C
Rome
Maggio 21, 2024
Innovazione

Turismo: alla ricerca dell’avo perduto

L’obiettivo di Rooting Experience Planning, progetto di Letizia Sinisi

Dalla vergogna all’orgoglio delle proprie radici: lei ci ha costruito un progetto, un brand ed un nuovo modello di business replicabile.   Parliamo di Letizia Sinisi, pugliese, residente a Roma, professionista di lunga esperienza nazionale e internazionale nella cultura delle radici e nel  design dei viaggi di ritorno alle radici che, ispirandosi a Paesi come Scozia e Irlanda, alcuni anni fa ha fondato Italy Rooting Consulting, http://italyrooting.com/1/chi_siamo_1002468.html

“Il progetto – ci racconta Letizia – è stato ispirato da una storia personale di emigrazione negli Stati Uniti di un prozio mai più tornato e mira a riportare in Italia i discendenti di terza o quarta generazione  di quei connazionali – che lasciarono la propria terra con una valigia di cartone – e permettere loro di vivere da italiani o conoscere il proprio albero genealogico”.

Letizia è da venti anni concentrata sullo studio delle dinamiche che animano le comunità dei nostri discendenti all’estero e, occupandosi del design di esperienze memorabili di ritorno alle radici, nell’esclusivo stile di viaggio Rooting®, ha scritto il primo manuale pratico sulla progettualità in tema di turismo delle radici per l’intera filiera turistica (“Turismo delle Radici – un’opportunità per ripartire con il Rooting Experience Planning®).

Nel Manuale, dedicato al prozio, ci sono indicazioni utili di carattere economico, derivanti da una analisi di scenario e valutazione del potenziale del brand Italia, declinabile sul mercato in svariati settori.  Citando dati e statistiche che fotografano il fenomeno, l’autrice descrive la storia dell’emigrazione italiana verso il Nord e il Sud America, il Canada e gli altri Paesi europei, raccontando il modo in cui ha strutturato il proprio metodo di lavoro: il Rooting Experience Planning, la modellizzazione di un processo lavorativo.

“ItalyRooting – chiarisce la responsabile – è  più che altro uno strumento, un modello collaudato di costruzione di ponti di riconnessione con l’Italia attraverso prodotti, servizi e viaggi di ritorno in un’innovativa strategia di sviluppo turistico, finalizzata alla conoscenza della propria storia, così come dei territori visitati e della parte più vera e più bella del nostro Paese.  Punti di forza dei nostri servizi? Il cosiddetto matrimonio con la propria terra di origine, https://www.youtube.com/watch?v=9-swvLw33vU, il “Personal” o “Family Rooting, il viaggio – evento che realizza il sogno di tanti italiani nel mondo a cui riusciamo a far rivivere le radici dei propri avi e quelle più profonde del territorio da cui provengono attraverso i vari aspetti con cui quel territorio si esprime. https://www.youtube.com/watch?v=9-swvLw33vU. Poi c’è anche il cosiddetto Memory Rooting (viaggio-evento di gruppo con il Memory Day al suo interno).  Questo tipo di viaggio abbatte i costi e rende modulare l’offerta, lasciando invariati i contenuti di viaggi inseriti nella piattaforma.  L’esperienza dà inoltre l’opportunità di coniugare il viaggio in Italia con la conoscenza della terra, legata alla comune identità, coinvolgendo spesso diverse generazioni. Attualmente questa nuova tipologia di viaggio risulta di grande interesse”.  

Il “Rooting”, aggiunge Letizia, è “uno stile di viaggio basato su un format predefinito, su standard qualitativi elevati e su specifiche metodologie narrative. Non ci limitiamo ad offrire l’’evento del ritorno, ma garantiamo anche ricerche specializzate e lavori peculiari di ricerca genealogica sino alla decima generazione, che possono essere preziosi ricordi in ogni occasione.  Il viaggio-evento di ritorno, inoltre, in stile Rooting, rientra in un più grande progetto sull’italianità, chiamato Radice Italia, focalizzato anche sull’Italian Lifestyle e sul potente soft power italico per cui lo stesso viaggio in Italia è l’esperienza”.

ItalyRooting, dunque, un vero e proprio design, impreziosito dalle differenze dei territori coinvolti.

Ma cosa rende davvero unica la vostra offerta? “Siamo stati – replica l’ideatrice – i primi in Italia a dare una forma strutturata e sistematica al turismo di ritorno alle radici. Abbiamo ideato uno stile di viaggio, il Rooting che, assecondando il desiderio di tanti italici, rende il discendente o il viaggiatore non più solo un turista, bensì un Rootista. E poi pensiamo alla rete di ambassador ed esperti di riferimento nei vari continenti di emigrazione italiana, tutti oriundi dei luoghi da visitare, che abbiamo creato. Ancora. Il nostro è un progetto territoriale a partecipazione integrata tra pubblico e privato con un modello di sviluppo già collaudato in gran parte delle regioni italiane. Abbiamo consulenti e formatori di settore grazie alla pluriennale esperienza di project management e docenza. E’ una iniziativa inserita in un contesto di italianità e Made In Italy. Tre i livelli di accesso o ponti di ricongiungimento che offriamo, dedicati anche ad antropologi, studiosi del nostro Paese, appassionati di Michelangelo o Leonardo da Vinci, della nostra cultura.”.

Il Rootista intraprende così un percorso dentro di sé. Che abbia o meno origini italiane, diventa nella sua visita in Italia un italiano tra italiani o un italiano per DNA, se è un discendente.  

L’itinerario è completamente personalizzato e realizzato attraverso la combinazione dei risultati della ricerca genealogica avanzata e le attrazioni culturali dell’area di origine.

 “I nostri prodotti – conclude – sono ideati per chi è alla ricerca dell’Italia più profonda e questo a prescindere se si venga in Italia con un viaggio o si resti comodamente seduti sulla poltrona di casa”.

Cinzia Ficco

Letizia Sinisi

Esperta di Turismo delle Radici e Italian Travel Coach per l’incoming turistico esperienziale volto alla valorizzazione territoriale e dell’italicità. Dopo anni in ruoli dirigenziali presso multinazionali americane, dà seguito a un video realizzato nel 1991 per promuovere il suo paese di origine a parenti statunitensi, consegue un master in Destination Management e idea lo stile Rooting®.

Oggi è Titolare di ItalyRooting Consulting, realtà specializzata nel Turismo delle Radici e in un modello di accoglienza strutturato, con svariati servizi collaudati per italo discendenti, tra cui personaggi famosi. Coordina una rete di esperti di Italian Lifestyle in Italia e all’estero, oltre a studiosi, ricercatori e professionisti in campo antropologico, genealogico e turistico. Gestisce il piano formativo di ItalyRooting Lab, laboratorio Nazionale Professionale di Turismo delle Radici, rivolto ad operatori turistici, e insegna presso enti di formazione turistica e in alcune realtà universitarie.  

Enit

Nel 2021 i viaggiatori internazionali in Italia per visitare parenti e amici sono oltre 6 milioni
(+4,9% sul 2020; -40,4% sul 2019), effettuano 61 milioni di pernottamenti (+19,5%; -8,5%) e
spendono 4,2 miliardi di euro (+24,6%;-14,3%).

  • Rispetto alle altre tipologie di alloggio, l’ospitalità di parenti e amici osserva il calo più
    contenuto sul 2019 (-10,9%). L’aumento sul 2020 si attesta al +15,7%
  • Cresce la quota dei pernottamenti a casa di parenti o amici, nonostante la complessiva
    diminuzione dei flussi, passando dal 18,0% circa del 2019 al 30,7% nel 2021.
  • Nel 2019, i turisti internazionali in Italia per visitare parenti e amici sono complessivamente
    10,4 milioni (+4,1% sul 2018). i pernottamenti che ne derivano sono 66,7 milioni (+5,0%),
    mentre la spesa sfiora i 5 miliardi di euro (+20,7%).
  • In generale, la durata media del viaggio è di 6,4 notti con una spesa di 70 euro per notte.

Leggi anche

Motorspot, a Marzo I giovani tornano in Carena. A Messina

Cinzia Ficco

Accordo di collaborazione tra il Public Cloud italiano e il Dipartimento di Informatica dell’Ateneo di Genova

Cinzia Ficco

La tecnologia nelle imprese

Cinzia Ficco