23.2 C
Rome
Maggio 21, 2024
Azienda Top

Carioca: in 87 Paesi si colora con i pennarelli italiani

Cresce la storica azienda, che sta per conquistare anche gli States


Carioca Spa, storica azienda di pennarelli e strumenti per la creatività, dopo il percorso di rilancio ed espansione, conferma la crescita solida e costante: fatturato a 37,8 milioni di euro, +12% sul 2021.

Cresce ancora l’export – in 87 Paesi – che traina l’85% del fatturato. L’investimento in Sud America, in particolare in Brasile, spinge alla conquista di altri Paesi, primo fra tutti il Messico. L’azienda è al lavoro per posizionarsi negli USA. Come si spiegano questi numeri? https://carioca.com/it/

“Il 2022 conferma una crescita costante e sostenibile. La strategia aziendale che abbiamo portato avanti ci permette oggi una solida reputazione, una crescita di fatturato e profitti e un rafforzamento della situazione patrimoniale dell’azienda – dichiara Marco Toledo, CFO Carioca. Il nostro piano di sviluppo ben definito si è rivelato vincente, permettendoci di superare la crisi sanitaria prima e l’aumento dei costi poi. Siamo riusciti ad interpretare le esigenze del mercato internazionale consolidando per il terzo anno consecutivo la nostra crescita a doppia cifra.”

Una delle armi vincenti di Carioca è sicuramente la grande capacità di coniugare tradizione e innovazione. Un brand storico, concentrato sull’educazione creativa dei bambini. Un’azienda agile e snella che ha scelto la qualità, l’innovazione e la sostenibilità come propria missione produttiva, sociale ed ambientale. È proprio la capacità di innovare e innovarsi, senza dimenticare la propria storia e la propria identità, il tratto distintivo che ha permesso a Carioca una crescita costante, il rafforzamento patrimoniale e un forte posizionamento sui mercati esteri, anche con investimenti sulle risorse, ampliando il team e potenziando le competenze.

“In questi anni siamo riusciti ad affermarci a livello internazionale. Siamo presenti in 87 Paesi e 5 continenti – aggiunge Enrico Toledo, Presidente e CEO Carioca – La solidità patrimoniale dell’azienda ci permette di fare nuovi progetti e investimenti. Il 2022 è stato sicuramente l’anno del Brasile, una performance che ora ci fa guardare al Messico e altri Paesi del Centro e Sud America. In Africa stiamo crescendo e puntiamo a chiudere nuovi contratti grazie anche alla partecipazione a Scofex, in Sudafrica. In Cina, dopo la pandemia, stiamo lavorando ad un piano per accelerare la presenza del marchio CARIOCA®. Il prossimo passo è la conquista degli Stati Uniti, un mercato complesso e difficile, anche per i competitor. Ci stiamo lavorando”.

Carioca è riuscita a lanciare sul mercato molti nuovi prodotti per diverse esigenze e diversi target, dal bambino di 1 anno ai pre-teen. “La nostra missione è sempre stata chiara: ideare prodotti che educhino il bambino a sviluppare al meglio la sua naturale creatività – dice Giorgio Bertolo, Direttore Generale Carioca – La nostra forza è la capacità di innovare mantenendo alta la nostra qualità. Abbiamo un laboratorio interno per le analisi e le certificazioni che ci garantisce la massima

Sicurezza, un valore aggiunto nel nostro settore. Puntiamo anche all’eco-design re- ingegnerizzando prodotti e confezioni per renderle più efficienti e sostenibili. Il 2022 è stato un anno significativo per le matite colorate, con il lancio delle CARIOCA Supercolor, 100% legno certificato FSC, e dei nuovi prodotti per la pittura, come le tempere e gli acrilici. La top performance dell’anno è sicuramente delle penne cancellabili CARIOCA Oops”.

Carioca da sempre ha adottato una politica di sostenibilità che ha portato ad eliminare progressivamente l’utilizzo di plastica vergine, sia per quanto riguarda i prodotti che packaging ed imballaggi. Oggi, per esempio, la plastica fossile nei packaging è ridotta del 95%. “Non solo. Abbiamo reso l’azienda più sostenibile anche sotto il profilo energetico, con l’acquisto di macchinari a minor consumo, la produzione diretta di energia solare, l’uso di un depuratore per il riutilizzo dell’acqua e altre importanti azioni” ci spiega Giorgio Bertolo. Grazie all’energia elettrica prodotta con pannelli solari e acquistata da fonti rinnovabili certificate si è evitata l’emissione di oltre 900 tonnellate di CO2. Abbiamo anche creato un comitato di sostenibilità multi-funzione. Prossimo step? La pubblicazione del nostro primo bilancio di sostenibilità”.

                                                 La Redazione

Leggi anche

Un caso di reshoring, bonifica di un’area degradata e recupero di lavoratori al Sud

Cinzia Ficco

Le soluzioni di Magaldi per decarbonizzare il processo produttivo

Cinzia Ficco

Quando la cultura fa wow dietro ci sono i designer experience

Cinzia Ficco