18 C
Rome
Giugno 12, 2024
Innovazione

Pagare con buoni pasto anche negli e-commerce dei ristoranti preferiti? Si può

Con questo obiettivo è nata Voucherly, startup italiana costituita da under 30


Pagare con i buoni pasto anche negli e-commerce dei propri ristoranti preferiti: nasce una startup che estende l’uso dei buoni anche online.

Si chiama Voucherly, è stata fondata da un team under 30, che sta rivoluzionando il modo in cui le aziende del settore food gestiscono le transazioni con i propri clienti, integrando l’acquisto con i buoni pasto.

Voucherly offre alle catene di ristorazione e alle piccole attività la possibilità di estendere l’accettazione dei buoni pasto anche agli acquisti online su siti di e-commerce che offrono prodotti alimentari. Questa innovazione – spiega Francesco Bognini, founder e CTO di Voucherly – non solo amplia le opportunità di business, ma rende l’esperienza d’acquisto più comoda e flessibile per i clienti a cui viene data la possibilità di ordinare dai propri ristoranti o catene preferite e pagare con uno strumento in più”.

Per analizzare il mercato e le preferenze degli utenti in termini di pagamento la startup ha condotto un’analisi dettagliata dei propri clienti nel 2023. I risultati hanno rivelato che: lo scontrino medio degli ordini pagati con buoni pasto è superiore del 23%, indicando che i consumatori tendono a spendere di più con questo metodo di pagamento mentre gli ordini giornalieri sono aumentati del 29%, grazie all’attrazione di nuovi utenti che ha incrementato il numero di transazioni quotidiane. Infine, il tasso di clienti ricorrenti è aumentato del 39;8%, dimostrando che pagare con i buoni pasto è una possibilità che piace agli utenti.

Ma Voucherly non lavora solo online: negli ultimi anni il mondo della ristorazione ha introdotto sistemi che consentono al cliente di effettuare ordinazioni in autonomia come kiosk e pagamenti al tavolo, eliminando le code alla cassa e migliorando l’efficienza del servizio. Per questo motivo, partnership strategiche con gestionali di cassa, POS digitali e sistemi di ordina e paga rappresentano un passo significativo nell’innovazione dei servizi di pagamento.

L’idea di Voucherly nasce da un giovane imprenditore che, insieme al suo team, sta lavorando anche ad altre attività per rendere i pagamenti con buoni pasto più accessibili e versatili, includendo anche i buoni meno usati sul mercato, consentendo a un numero ancora maggiore di clienti di utilizzarli per acquisti e-commerce o nelle catene di ristorazione.

Attualmente, Voucherly sta lavorando per integrare i propri sistemi direttamente in app, consentendo agli esercenti di inserire il pagamento con i buoni pasto direttamente all’interno del proprio processo di pagamento.

“Lavoriamo – conclude Francesco Bognini – affinché si possa presto replicare e offrire questo modello innovativo anche alle aziende all’estero, espandendo il mercato con l’obiettivo di creare un ecosistema globale in cui questo metodo di pagamento possa essere utilizzato in modo efficiente”.

La Redazione

Leggi anche

Nautica: Premio Afina al progettista napoletano, Brunello Acampora

Cinzia Ficco

Giuliano Zuccoli, una vita spesa per l’autonomia energetica in Italia

Cinzia Ficco

La banca “componibile” e i vantaggi per gli imprenditori

Cinzia Ficco