23.2 C
Rome
Maggio 21, 2024
Evoluzione

Aziende storiche “esposte” in Puglia: è tornata la Biennale dei racconti di impresa

La manifestazione è giunta alla seconda edizione. Quest’anno è dedicata alle Generazioni


Continuerà sino al 28 novembre prossimo la seconda edizione BIENNALE DEI RACCONTI D’IMPRESA, iniziata il 4 novembre scorso e che quest’anno è incentrata sul tema delle Generazioni.

L’iniziativa, che si sta tenendo in quattro spazi espositivi (Spazio Murat – Teatro Kismet – Libreria Laterza – AncheCinema) mira a  raccontare il mondo delle imprese dal punto di vista creativo e culturale, attraverso la letteratura, il teatro, il cinema, le arti visive e il design.

E’ organizzata e promossa dal Club delle imprese per la Cultura di Confindustria Bari e BAT, con la collaborazione e il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia UFFICIO III – Ambito Territoriale per la Provincia di Bari, e il patrocinio di Comune di Bari, Università degli Studi di Bari «Aldo Moro», Università LUM «Giuseppe Degennaro», Politecnico di Bari.

Si tratta diuna manifestazione inserita all’interno della XXII Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria – che vuol essere occasione di incontro tra le imprese e un ampio pubblico trasversale, per sensibilizzare e coinvolgere sui temi culturali, economici, produttivi e sociali che ruotano attorno all’universo del fare impresa.

La rassegna ripropone gli obiettivi per cui è nato il Club delle imprese per la Cultura: aggregazione informale di imprese di diversi settori e dimensioni (tutte iscritte a Confindustria Bari e BAT), riunitesi per ideare e realizzare progetti culturali collettivi che abbiano una ricaduta positiva sul territorio.

La seconda edizione della Biennale dei Racconti d’Impresa – BRI,  si è detto, ha come tema principale le «Generazioni». Un concetto dai molteplici significati e che investe una parte fondamentale delle attività di un’impresa: generazioni innanzitutto intese come storie legate ad aziende familiari, e alla capacità di custodire e tramandare i saperi d’impresa, ma anche alla possibilità di restare e perpetuarsi, rigenerandosi.

Generazioni sta anche per generatività sociale, un’azione socialmente orientata, creativa, connettiva e responsabile, capace di impattare positivamente sulle forme del produrre, dell’innovare, del prendersi cura, dell’organizzare e dell’investire, immettendovi nuova vita.  Generazioni indica anche l’impresa che resiste nel tempo, con la capacità di cambiare e adattarsi alle condizioni esterne.

Lungo un allestimento concepito in modo lineare, realizzato con scaffali industriali utili a richiamare il contesto d’impresa, si dipanano tra oggetti, racconti e materiali pubblicitari, i packaging di Bacio Perugina, le plastiche Pirelli, la lampada Parentesi di Flos progettata da Castiglioni e Manzoni, le confezioni di pasta Barilla, le sorpresine del Mulino Bianco, la bottiglia del Campari Soda di Fortunato Depero, la Coppa del Nonno di Motta disegnata da Gregorietti, Il packaging dei panettoni Galup e delle Pastiglie Leone, la confezione del Bialcol di di Giovanni Sacchi, i vasi da contenitori riciclati di Enzo Mari per Alessi, il packaging dei dischi «La voce del padrone» di Bruno Munari, la rete da cantiere Gigan (oggi Dragon), il packaging su misura ideato da Panotec, il kit di programmazione Arduino di Massimo Banzi. Tutte invenzioni italiane fatte da imprese del nostro Paese diventate celebri in tutto il mondo, che testimoniano la creatività dell’impresa e dei designer italiani.

Per informazioni: clubcultura@confindustria.babt.it

I Soci del Club delle imprese per la Cultura di Confindustria Bari e BAT sono : Ada Travel, ANCE Bari Bat, AncheCinema, Bridgestone, Caradonna Logistics, CARUCCIeCHIURAZZI, Molino Casillo, Exprivia SPA, Farmalabor, GIUS. LATERZA & FIGLI, Happy Network, Howden Assiteca, Icam, Impresa Edile Garibaldi Fragasso, Masmec, Meeting Planner, Oropan, Planetek Italia, Progeva, Retegas Bari, Sezione TIC, Sezione Meccanica, Teatro Kismet, Terme Margherita di Savoia, Tersan Puglia Sud Italia, Tecnologie Diesel.

Leggi anche

Sicindustria, fave di cacao dalla Costa d’Avorio nel laboratori di Modica

Cinzia Ficco

Qualità, innovazione, campagne pubblicitarie, rebranding: così si spiega il successo dei savoiardi Bonomi

Cinzia Ficco

“Il nostro obiettivo? Il benessere nei borghi e in azienda. Insomma, Everywhere

Cinzia Ficco