12.5 C
Rome
Aprile 20, 2024
FocusInnovazione

Dal 9 al 14 aprile tornano i Torino Digital Days, giunti alla quinta edizione

Tema di quest’anno: Human AI Love You. Oltre 60 gli appuntamenti previsti


Dal 9 al 14 aprile tornano i Torino Digital Days 2024. L’Associazione Digital Days svela i dettagli della quinta edizione. Un programma di oltre 60 appuntamenti, in oltre 10 location differenti. Un evento che intende esplorare il connubio tra umanità e intelligenza artificiale e dare voce agli esperti e alle esperte del mondo digitale, coinvolgendo professionisti, aziende e agenzie attive nel settore.

“Human AI Love You” è il titolo e tema di questa edizione, che affronterà il rapporto tra le capacità umane e l’avanzamento tecnologico. 

Dalla collaborazione tra l’essere umano e l’intelligenza artificiale nascono soluzioni straordinarie e impatti significativi in settori come il marketing, il design, le risorse umane e l’innovazione aziendale.

“I Torino Digital Days 2024 – commenta Federica Toso (in foto), Presidente Associazione Digital Days –  rappresentano l’essenza di un dialogo profondo tra umanità e tecnologia, svelando come l’intelligenza artificiale non solo modelli il futuro dell’innovazione, ma diventi parte integrante della nostra esistenza quotidiana. È l’occasione per immergersi nelle correnti del cambiamento, per coloro che sono determinati a navigare le acque dell’avanguardia tecnologica e a plasmare attivamente il domani – Ma il punto di forza del festival è la sua natura collaborativa, dà spazio alle esperienze e mette a sistema le conoscenze di ogni speaker, che condividono strumenti pratici e concreti”.

Ospiti e argomenti

Sei giorni e ogni giorno un tema. Ma sono le persone e le esperienze a fare il festival e quest’anno partecipano all’evento oltre 150 speaker selezionati attraverso un accurato processo di candidatura. Professionisti, aziende e agenzie si ritrovano a Torino per parlare dei nuovi trend e condividere le loro esperienze dirette, provenienti da diverse realtà del mondo digitale. Non mancano ospiti d’eccezione come: Paolo Bovio di Will Media, l’artista  Greg GoyaIvan OrtenziVeronica Civiero, diversi autori di Franco Angeli edizioni e i fondatori della pagina instagram Consulenza Confusa. Per sei giorni, quindi, la città di Torino si trasforma in un vivace hub di innovazione digitale.

Dove

Il Torino Digital Days Village presso Toolbox (via Agostino da Montefeltro 2) diventa il cuore dell’evento, insieme a numerose altre location sparse per la città; luoghi di incontro per professionisti, aziende, cittadini e studenti, riflettendo la natura inclusiva e eterogenea del festival. Il Torino Digital Days Village ospita tre sale tematiche dedicate ad argomenti diversi (Marketing, Design, Business & HR, e Startup & Tech). Per il fine settimana sono in programma eventi speciali dedicati ai più giovani e al Market Day presso Combo. 


Partecipare

La partecipazione è aperta e gratuita, con la possibilità di prenotare gli eventi tramite il sito ufficiale https://digitaldays.it/programma/ e su Eventbrite per il Torino Digital Days Village.

Per ulteriori informazioni sui Torino Digital Days 2024, per consultare il programma completo o per iscriversi agli eventi, visitate il sito ufficiale https://digitaldays.it/.

Chi siamo 

L’incessante avanzamento delle tecnologie digitali ha portato a cambiamenti profondi nei modi di fare business, lavorare, vivere e comunicare. In risposta a questa evoluzione, l’Associazione Digital Days si è affermata come un punto di riferimento nell’ecosistema digitale nazionale nell’organizzazione di eventi e appuntamenti dedicati a digital, innovazione e tecnologia. L’associazione vuole diffondere la cultura del digitale, affrontare tematiche complesse, creare momenti di confronto e di riflessione. Come? Coinvolgendo persone e organizzazioni. Attraverso l’organizzazione dei Torino Digital Days, si afferma come collettore di idee e innovazioni. 

La Redazione

Leggi anche

La startup che stampa memorie con oltre un milione di clienti scommette sull’Italia

Cinzia Ficco

Il 48% degli italiani è disposto a rinunciare ai propri brand preferiti per risparmiare

Cinzia Ficco

Intelligenza artificiale: “Pensieri di un intellettuale. Forse un po’ retro”

Cinzia Ficco