19.6 C
Rome
Luglio 23, 2024
Innovazione

Rivoluzionare la comunicazione con il brand activism. Ci prova OnlifeMedia

Parla Alessandro Beulcke, fondatore e Ceo della società benefit


Onlife Media, società benefit, propone una nuova comunicazione per le imprese, rivoluziona l’approccio con le realtà presenti sul web, coinvolge le persone nel dibattito sociale ed economico.

Alessandro Beulcke è determinato nel raggiungere il suo obiettivo: coinvolgere per conoscere. E senza perdere tempo fonda la startup innovativa Onlife Media. Non solo. C’è spazio anche per le organizzazioni che vogliono mettersi in gioco per costruire insieme eventi, contenuti e comunità uniti dall’impegno su sostenibilità, diritti e innovazione.

Alessandro Beulcke ha una lunga esperienza nel mondo della comunicazione come fondatore e CEO di Allea prima e di Beulcke+Partners poi, ideatore del Festival dell’Energia, Verde e Blu Festival, WE Women’s Equality Festival e di molti altri format.

La startup, assistita da Laward per la parte legale e Roedl&Partners per quella fiscale, ha raccolto i primi investimenti a fine luglio: tra i sostenitori l’imprenditore Eugenio Simioli, con interessi e partecipazioni in settori diversificati e spesso ad alto impatto sociale, tra cui: turismo, servizi sportivi e ricreativi, formazione, produzione artistica e culturale.

L’aucap è aperto fino ai primi mesi del 2024 per completare il primo round di finanziamenti e passare alla fase Early Growth.

Il valore aggiunto di Onlife Media

La società crea e produce contenuti originali per pubblico e brand con un approccio innovativo, value e data based, racconta di futuro, innovazione, sostenibilità e diritti, facendo leva sull’attivismo dei brand, che sono sempre più impegnati nel proporre modelli di vita e consumo sostenibili e inclusivi, e sull’orientamento di pubblico e comunità finanziaria nel privilegiare imprese, contenuti, prodotti e servizi focalizzati su questi driver.

Con il claimDove comincia il futuro” Onlife Media racconta la propria value proposition.

I professionisti di Onlife Media

Il team è già nutrito e molto ricco con 15 persone pienamente operative, ma è destinato a crescere nei prossimi mesi sino ad almeno 25 unità. La leadership è, come si è detto, di Alessandro Beulcke, Founder & CEO ONLIFE Media, imprenditore, ideatore del Women’s Equality Festival e de Il Verde e Il Blu Festival, esperto di comunicazione e innovazione, autore di libri, quali Click Propaganda – Come usare il potere dei dati nella comunicazione politica, scritto con Odoardo Ambroso, e di numerosi articoli usciti su riviste come Panorama, Formiche, Il Foglio e altre testate nazionali.

Alessandro Beulcke

Beulcke ha inoltre ricoperto il ruolo di Presidente di ARIS – Ricerche Informazione e Società, attraverso cui ha lanciato diversi progetti come Nimby Forum®, Festivaldell’Energia e S@lute – Forum della Sanità Digitale.

Alessandro Beulcke, perché sceglie un nuovo modello di comunicazione?

«Il settore della comunicazione ha subito trasformazioni radicali negli ultimi due/tre anni, noi vogliamo rispondere alle nuove esigenze delle imprese e delle organizzazioni. Quello che ci contraddistingue è la capacità di creare contenuti e piattaforme di comunicazione sui temi cruciali per il futuro: diritti, innovazione, sostenibilità e trasformazioni sociali, unendo tecnologia e umanesimo. ONLIFE Media è una content media Company con quattro business unit: Podcast, Doc&Series, Events, Digital. ONLIFE Media progetta, produce e realizza podcast series, docufilm e long format, festival, manifestazioni e live show che coinvolgono istituzioni, accademici, esperti, imprese e organizzazioni, donne e uomini di arte e cultura, per esplorare i grandi driver del futuro e offrire ai brand l’opportunità di posizionarsi su questi temi attraverso un ventaglio di proposte. Ad esempio, abbiamo ereditato, da una delle società che ho fondato in precedenza, WE-Women’s Equality Festival https://www.wefestival.it/. Un’iniziativa tra i maggiori eventi nazionali sul tema parità di genere, tre giorni di dibattiti, talk show e spettacoli, per parlare di uguaglianza di genere, contrasto ad ogni forma di violenza e discriminazione ed empowerment femminile, temi cruciali per lo sviluppo, la sostenibilità e il progresso della nostra società. Un evento mediatico di grande impatto, che nel 2024 sarà trasmesso anche da un broadcaster nazionale, con gli interventi delle personalità che ogni giorno combattono la discriminazione e la violenza di genere. Con la divisione Docs&Series vogliamo ideare e produrre docufilm, docuserie, show, commercial: progetti autonomi e/o co-prodotti per brand, broadcaster e streamer, destinati alla diffusione multicanale: web, piattaforme OTT (Over The Top), VOD (Video On Demand), via cavo, via satellite, live streaming. I videopodcast, podcast, web series e talk raccontano le grandi sfide contemporanee: diritti, mestieri e famiglie del futuro, competenze, nuovi modi di relazionarsi, attraverso il contributo di talent e testimonials che su queste istanze lavorano ogni giorno. Progetti originali per brand: creatività, innovazione, autorialità e influenzatori del pensiero contemporaneo per produzioni a grande diffusione sulle principali piattaforme digitali e sul sito onlifemedia.com. E poi la divisione Digital, una community social di persone creative, attente e innovative, con protagoniste le storie, le opinioni, le domande più complesse di oggi per accogliere il domani consapevoli. La divisione Digital sarà sviluppata al completamento del primo round di investimenti, che ha raccolto i primi fondi a fine luglio. Come ho detto, tra i sostenitori l’imprenditore Eugenio Simioli”.

Quanto incide la sostenibilità nel racconto di un’impresa?

«Ormai è un elemento imprescindibile: i consumatori e la comunità finanziaria privilegiano le scelte d’acquisto e gli investimenti verso le aziende impegnate come Civic brands nel contrastare le iniquità, le ingiustizie e le conseguenze del cambiamento climatico. Ma il greenwashing non basta più. Le imprese devono impegnarsi concretamente con azioni di responsabilità sociale e riduzione delle emissioni e con certificazioni super partes che attestino questo impegno. Poi tutto questo va comunicato bene. In maniera originale, coinvolgente, proattiva. Noi affianchiamo le imprese in questo percorso».

Che ruolo svolge la trasformazione digitale?

«È un elemento fondamentale. Il termine ONLIFE nasce proprio dalla crasi tra online e offline, un neologismo coniato da Luciano Floridi, uno dei massimi pensatori contemporanei, già professore di Filosofia ed Etica dell’Informazione all’Università di Oxford e ora a Yale come Founding Director of the Digital Ethics Center and Professor in the Practice in the Cognitive Science Program, e nostro advisor. ONLIFE significa appunto stare in una dimensione che è fisica e digitale contemporaneamente. Intelligenza artificiale, algoritmi, data analysis, dimensione social: non sono elementi da demonizzare, fanno parte della nostra società e sono l’essenza di un nuovo modo di comunicare e relazionarsi tra le persone. Non possiamo non tenere conto di questo nell’immaginare la comunicazione del futuro».

Qual è il valore aggiunto dell’innovazione?

«L’innovazione, intesa come invenzione, progresso, scoperta, tecnologia, è un fattore cruciale. Lo sviluppo sociale e il miglioramento del benessere sono fondamentali nello sviluppo della società per migliorare le performance di imprese e organizzazioni e le condizioni di vita delle persone. E l’innovazione è il driver fondamentale per accompagnare questo processo. L’essere umano è innovativo per natura».

Francesco Fravolini

Leggi anche

“La chiave del successo nel settore it sta nel personalizzare i servizi”

Cinzia Ficco

Guardare Oltree una montagna di ciliegie scartate e farne un prodotto di bellezza

Cinzia Ficco

Aziende, ora pensa una start up a farvi risparmiare su luce e gas

Cinzia Ficco