30.9 C
Rome
Giugno 19, 2024
Innovazione

Accordo di collaborazione tra il Public Cloud italiano e il Dipartimento di Informatica dell’Ateneo di Genova

Per tre anni l’Università e Netalia svolgeranno attività congiunte di Ricerca & Sviluppo e trasferimento tecnologico


Netalia, il Public Cloud Service Provider italiano e indipendente e il Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) dell’Università di Genova hanno siglato un accordo triennale di collaborazione che prevede lo svolgimento di attività congiunte di Ricerca & Sviluppo e trasferimento tecnologico.

L’intento principale della collaborazione è quello di progettare e realizzare azioni volte a diffondere una cultura dell’innovazione e a promuovere attività di ricerca mirate ai bisogni industriali e al progresso della società civile. Allo stesso tempo, l’iniziativa mette al centro lo sviluppo del talento, dando l’opportunità a giovani qualificati attraverso un percorso di alta formazione accademica di applicarsi sul campo e realizzare pienamente il proprio potenziale, a contatto con un ambito industriale ad alto tasso di specializzazione e innovazione.

Per Netalia si tratta della logica declinazione di alcuni valori fondanti, che vede nel DIBRIS-UniGe una controparte naturale. “Fare sistema, aggregare le risorse nazionali capaci di contribuire allo sviluppo digitale cloud-based  è parte del mindset di Netalia, così come promuovere innovazione, ricerca e formazione permanente”- afferma Alberto Clavarino (nella foto in basso), Direttore Generale di Netalia e referente dell’iniziativa – Ci adoperiamo per supportare gli esiti della ricerca in idee imprenditoriali: per noi, il trasferimento tecnologico deve essere eticamente orientato a generare valore aggiunto per la società. Ecco perché siamo orgogliosi di collaborare con una realtà come il DIBRIS, eccellenza accademica a livello nazionale e internazionale”.

Per il DIBRIS la collaborazione si inserisce nella cosiddetta “Terza Missione” delle università, che si pone l’obiettivo di sviluppare un insieme di attività di trasferimento scientifico, tecnologico e culturale e di trasformazione produttiva delle conoscenze attraverso l’interazione diretta con la società civile e il tessuto imprenditoriale, al fine di promuovere la crescita economica, sociale e culturale a partire da best practice internazionali. La Terza Missione è a tutti gli effetti una missione istituzionale delle università, accanto ai tradizionali mandati di insegnamento e ricerca.

“Essere realtà di alta qualità, ma restando piccoli e isolati, non basta più in una società globale – spiega Fulvio Mastrogiovanni (nella foto in alto) Professore Associato di Robotica e Intelligenza Artificiale ed ex Prorettore per le Relazioni Internazionali dell’Ateneo – Dobbiamo puntare a creare un ecosistema territoriale tra organizzazioni autonome e dinamiche che si presentano insieme all’esterno, raggiungendo così scale dimensionali che consentano di competere a livello nazionale e internazionale. È un ottimo momento per queste iniziative: c’è molto fermento e volontà di sinergie tra attori pubblici e privati, come forse non avevamo mai visto. L’accordo con Netalia va in questa direzione, proficua per tutti”.

Il DIBRIS copre tutti i comparti dell’ingegneria dell’informazione e degli aspetti computazionali all’interno dell’Università di Genova, dall’informatica classica all’Intelligenza Artificiale, dall’automazione alla Robotica, passando per i nuovi paradigmi di sviluppo software. All’interno del dipartimento operano circa 300 persone, impegnate in campi sperimentali e di frontiera.

La collaborazione con realtà industriali all’avanguardia da un punto di vista tecnologico è fondamentale per consentire applicazioni reali e test di validazione, dal momento che alcune attività di ricerca e sviluppo devono necessariamente essere guidate dal mercato, dai suoi bisogni e dalle evoluzioni della domanda. La partnership Netalia-DIBRIS consentirà uno scambio di competenze e di feedback vantaggioso e utile a livello di sistema, con una prevedibile ricaduta in termini di capacità diffuse, mentalità innovativa e tecnologie.

About DIBRIS

Istituito nel maggio 2012, il DIBRIS è una struttura universitaria le cui attività di ricerca e formazione poggiano sui settori delle scienze e tecnologie Informatiche, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi.
La missione del DIBRIS è promuovere e facilitare la creazione (ricerca), la trasmissione (didattica) e lo sfruttamento (trasferimento tecnologico) della conoscenza a livello nazionale e internazionale in tali ambiti.
Il DIBRIS coniuga competenze scientifiche e tecnologiche, configurandosi come dipartimento inter-scuola nell’ambito della 
Scuola Politecnica e della Scuola di Scienze MFN. Può contare su docenti operanti nei settori dell’Informatica, della Bioingegneria, della Ricerca Operativa e della Robotica e si pone quindi come punto di riferimento per le attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico in questi settori.
Il DIBRIS è suddiviso in più sedi, dislocate nel quartiere di Albaro a Genova e nel polo didattico di Savona. In ogni sede si trovano gli studi dei docenti, le aule didattiche e i laboratori
www.dibris.unige.it

About Netalia

Netalia è il Public Cloud italiano indipendente che dal 2010 offre competenze evolute e servizi dedicati alle esigenze della Pubblica Amministrazione e della media e grande impresa del Paese.

Sicuro e certificato, qualificato da ACN (Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale) a trattare tutti i dati della PA, è costruito sugli standard più avanzati e assicura la residenza fisica, normativa e giuridica dei dati e delle applicazioni in Italia. Anche per questo, si rivolgono a Netalia con fiducia le aziende dei settori regolamentati, dalla sanità pubblica e privata all’energia, dalla finanza ai media, dal mondo retail agli operatori dei trasporti e della logistica. Allo stesso tempo, Netalia collabora con System Integrator, ISV e Software House valorizzandone le competenze specifiche e supportandoli nell’interpretazione e nella risposta ai bisogni di un mercato in costante evoluzione.

Forte di un team di specialisti accomunati dalla passione per l’innovazione e lo sviluppo digitale made in Italy, Netalia accompagna da protagonista la trasformazione digitale dell’Italia, ponendosi al centro di un ecosistema virtuoso come piattaforma di aggregazione di capacità e servizi.

La Redazione

Leggi anche

Musica, imprese e locali rinnovano il core business

Cinzia Ficco

“Lavoro da remoto? Sì, ma occorre creare un ambiente sicuro, ben connesso e stimolante”

Cinzia Ficco

La riduzione degli sprechi al centro dell’impegno di Tetra Pak

Cinzia Ficco