26 C
Rome
Maggio 21, 2024
Azienda TopEvoluzione

Per il suo nono investimento Akasìa Group sceglie la Puglia

Il Fondo punta su Icam, azienda del Barese, controllata dai fratelli Bianco


AKSÌA GROUP entra nel capitale di ICAM e investe nelle sue soluzioni automatiche per lo stoccaggio e la distribuzione merci

Si tratta del 9° investimento finanziato dal fondo Aksìa Capital V che punta a supportare l’espansione della società sui mercati esteri attraverso il rafforzamento della rete commerciale e una strategia di crescita per linee esterne.

Aksìa Capital V, fondo gestito da Aksìa Group, finalizza il nono investimento e annuncia l’entrata nel capitale di ICAM, società specializzata nella progettazione e produzione di innovativi sistemi automatici per lo stoccaggio, il prelievo, la distribuzione e la vendita di materiali e merci.

Fondata nel 1957 a Putignano (Bari) e controllata dai cinque eredi del fondatore Pietro Paolo Bianco, la società è oggi un player primario in Italia nella progettazione e produzione di sistemi di stoccaggio e prelievo automatico di nuova generazione, con particolare attenzione ai magazzini verticali multi- colonna che si distinguono per il loro design altamente personalizzabile, e l’innovazione tecnologica dei numerosi optional e adds-on.

Le soluzioni di ICAM permettono di migliorare in maniera notevole funzionalità e produttività di magazzino, con applicazione in una ampia e diversificata gamma di mercati finali tra cui Industrial, Fashion & Luxury, Aerospace & Defence, Logistica e trasporti, Automotive e Retail.

ICAM vanta oltre 60 anni di know-how e innovazione, con più di 100 risorse attive in azienda e una crescita a doppia cifra. La società investe circa il 9% del suo fatturato annuo in R&S e ha sviluppato nel corso degli anni quattro brevetti su tecnologie proprietarie.

Nel 2022 ICAM ha registrato ricavi per circa 25 milioni di euro, con le vendite cresciute del 45% negli ultimi due anni, e mira a raggiungere quota 30 milioni già nel 2023.

Il fondo Aksìa ha riconosciuto in ICAM le caratteristiche strutturali per poter crescere in un mercato

in forte espansione come quello dell’automazione logistica facendo leva sul posizionamento competitivo e sul modello di business unico caratterizzato da: una base clienti di alto profilo, un’impronta industriale ad elevato livello di automazione, forti capacità ingegneristiche, qualità delle soluzioni, know-how e costante attenzione all’innovazione.

L’operazione è stata effettuata in collaborazione con la famiglia Bianco, che reinveste nel progetto mantenendo una quota di minoranza. L’ingresso di Aksìa Capital V nel capitale di ICAM permetterà

alla società di consolidare il proprio posizionamento competitivo e accelerare la crescita del business sia sul mercato domestico che internazionale. Il piano di crescita sviluppato insieme al fondo

prevede inoltre il rafforzamento della rete commerciale e distributiva, il potenziamento del management team e l’ampliamento della gamma di prodotti offerti. L’obiettivo sarà raggiungere nuovi target e mercati, in particolare in USA, attraverso un’attività mirata di M&A e una strategia di buy-and-build volta ad ampliare il portafoglio prodotti.

Marco Rayneri, Founding Partner di Aksìa Group dichiara: “Siamo molti orgogliosi di questa nuova operazione, che porta a nove gli investimenti messi a segno dal fondo Aksìa Capital V. Sin da subito abbiamo riconosciuto le potenzialità di sviluppo che ICAM presenta in un mercato molto dinamico dove l’azienda vanta una forte capacità innovativa e un posizionamento competitivo unico. Da qui la volontà di affiancare la famiglia e il management nella strategia di espansione sul mercato internazionale grazie a un piano di crescita sia organica che per linee esterne”.

Roberto Bianco, CEO di ICAM (In foto) dice: “Siamo davvero felici di aver scelto un partner dotato di una forte visione industriale e provata esperienza in rapidi progetti di crescita aziendale per il prossimo capitolo della storia della ICAM. Diventa ora più concreto l’obiettivo di rafforzare la nostra presenza sui mercati internazionali, ampliare la gamma prodotti e il nostro team al fine di avere maggior forza per portare al successo le soluzioni innovative che ci contraddistinguono.

ADVISOR

Aksìa Group è stata assistita da Goetz per la due diligence di mercato e  business, da EY per gli aspetti finanziari e per la due diligence ESG, dallo studio Giliberti Triscornia e Associati per gli aspetti legali, dallo studio De Luca & Partners per gli aspetti giuslavoristici, dallo studio Russo De Rosa Associati per la due diligence fiscale e lo structuring dell’operazione.

Aksìa è stata inoltre affiancata da EY Debt Advisory per il finanziamento dell’operazione con un pool costituito da Banca IFIS, Banco BPM e Banca Intesa.

ICAM è stata assistita dal team di M&A Advisory di Ethica Group per gli aspetti finanziari, da Greenberg Traurig Santa Maria per gli aspetti legali, da CBA per gli aspetti fiscali.

Aksìa Group è una società di gestione di fondi di private equity che investe prevalentemente in aziende italiane

di media dimensione, favorendone la crescita, lo sviluppo internazionale e l’apporto di management. Aksìa, i cui soci fondatori e Managing Partner Marco Rayneri e Nicola Emanuele lavorano insieme dal 1997, ha realizzato 60 operazioni in Italia e all’estero, investendo complessivamente oltre 500 milioni di Euro attraverso cinque fondi.

La Redazione

Leggi anche

Padova, arriva la prima scarpa artigianale disegnata dall’Ai

Cinzia Ficco

Rovereto, i “pionieri” del caffè alla quinta generazione

Cinzia Ficco

A Conversano c’è un’azienda che da anni garantisce ai propri lavoratori di essere anche buoni genitori

Cinzia Ficco