24.1 C
Rome
Maggio 24, 2024
FinanzaFocusInnovazione

Nasce 12Venture, il primo Startup Studio in Italia di EdTech e HrTech

Le realtà create in questi “incubatori” ottengono finanziamenti iniziali due volte più velocemente


In un ecosistema in crescita come quello italiano, gli Startup Studio stanno emergendo come uno dei principali motori di innovazione, grazie alla loro capacità di generare deal flow di qualità.

Dal 2018 ad oggi, infatti, solo in Italia il numero di Startup Studio è raddoppiato, mentre nel mondo si contano circa 877 realtà.

Le startup create negli Startup Studio ottengono finanziamenti iniziali due volte più velocemente, con un time to exit il 33% più rapido rispetto alle startup convenzionali. Queste startup, inoltre, raggiungono round seed due volte più velocemente rispetto alle startup convenzionali (1,49 vs 3,03 anni); si stima il 41% in meno di tempo per la Serie A (2,75 vs 4,68 anni), 44% per la Serie B (3,7 vs 6,65 anni) e 47% per la Serie C (4,59 vs 8,67 anni).

La crescita notevole dell’attrattività del modello dello Startup Studio, che si stima possa portare le startup a un tasso di successo maggiore del 40% (un valore quasi tre volte superiore 2 rispetto a quello delle startup che nascono tradizionalmente), può essere imputabile a motivi diversi: l’expertise verticale dello Studio, l’ampia rete di investitori e partner che mette a disposizione, o ancora l’operatività di una squadra a disposizione della startup che dispone già di un metodo consolidato, accelerando così gli step e le probabilità di successo di un progetto. Investire quindi in uno Studio significa portare avanti un’idea grazie a un team specializzato che la valida a ogni passo, processo tipico proprio di queste realtà.

L’unicità di 12Venture: intercettare i reali bisogni per generare idee di successo e lanciare startup di qualità nell’EdTech e nell’HrTech.

12Venture (https://12venture.com/) si inserisce in questo contesto. Nato nel 2023, si identifica come il primo Startup Studio in Italia dedicato al mondo EdTech e HrTech, e ha come mission la valorizzazione del lifelong learning e del workplace learning.

Le startup che si avvieranno tra breve sono sei e l’obiettivo è costruire un monopolio di competenze uniche di settore. Grazie alla specificità delle competenze, è più facile attrarre esperti di nicchia, co-fondatori, consulenti, investitori; al contempo, aumentano anche le possibilità di trovare grandi problemi in questo settore e di creare soluzioni ad hoc.

12Venture nasce nel contesto di Enzima12 (https://www.enzima12.com/), venture builder che conta attualmente otto società operative nei settori della formazione e del lavoro, di cui 5 specializzate nei servizi per la formazione, un service specializzato nel superamento delle barriere all’accesso presenti negli avvisi pubblicati dagli enti finanziatori, un’agenzia per il lavoro, ed è socio fondatore di una ITS Academy. Ognuno degli oltre 100 professionisti coinvolti, condividendo le proprie competenze e il proprio vissuto, diventa così un vero e proprio advisor di nuovi progetti.

Un know-how di settore che Enzima12 mette costantemente al servizio di 12Venture, da cui attingere per testare nuove idee in modo rapido e accelerando i processi. Ed è proprio qui che risiede uno dei principali punti di forza di 12Venture: il network di Enzima12 diventa il prioritario ambito di ricerca e validazione per tutte le startup dello Studio.

A favorire la velocità in fase di validazione, vi è anche la capacità di coprire tutta la filiera, contando su competenze interne che spaziano dal legal al finance, e il contributo di una vasta community online di esperti della formazione professionale, composta da più di 5mila membri.

12Venture lancia non solo le idee dei più giovani, ma anche quelle dei professionisti dell’education che, sulla base della loro esperienza, conoscono perfettamente i bisogni d’innovazione più specifici e rilevanti per il loro comparto professionale. Abilitare al learning persone impegnate da anni nell’industry di riferimento consente, inoltre, di prevedere più facilmente il successo e la vendita delle innovazioni a cui si lavora.

“L’arrivo degli Startup Studio nel nostro Paese rivoluzionerà il panorama degli investimenti, consentendo agli investitori di effettuare finanziamenti strutturati anche in startup in fase iniziale: questo perché ogni azienda creata da uno Startup Studio nasce in risposta diretta a un’esigenza di mercato validata – commenta Fabrizio Gallante (in foto) Managing Partner di Enzima12 e 12Venture – Lanciare l’ennesima startup in edtech è molto più semplice rispetto a lanciare la prima: sono già stati eseguiti tanti smoke test e casi studio, identificati problemi, accumulati database di partner e clienti, ottenute licenze e calcolate metriche. Le startup nel nostro studio possono condividere questi dati, facilitando uno sviluppo più rapido. Poiché uno Studio di startup funge da co-fondatore pratico, tale scambio di dati è più gestibile rispetto alle startup con portafoglio di fondi Venture Capital.”

About Enzima12

Enzima12 è un venture builder nato nel 2021 che crea, abilita e lancia società nei settori dei servizi per la formazione, dei servizi per il lavoro, dell’edtech e dell’hrtech. La mission è quella di supportare l’innovazione e la crescita di imprese che offrono soluzioni efficaci e sostenibili per le sfide del mondo della formazione e del lavoro.

Tra le società del Gruppo Enzima12 ci sono: Skills, A.G.Training, Darwin, Evergon, Funding42, 12Venture e, al suo interno, startup come Formatori Italiani e Dokimazo.

La Redazione

Leggi anche

Economia, cosa è stata la Scuola di Chicago? Sei lezioni per capirlo

Cinzia Ficco

“Risparmio energetico negli uffici? Serrature smart e tecnologie biometriche”

Cinzia Ficco

Good business tra istituzioni, imprese, ricerca e società civile. Domani a Milano

Cinzia Ficco